Momi, il nostro amico gatto soriano - Generazione di cultura, esperienze, racconti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Logo sito web
MOMI, il nostro gatto soriano.
Un ricordo da Roberto.
 
Parliamo di tanti anni fa ma l’amore per gli animali e l’amore dagli animali non ha tempo e mi fa piacere ricordare un amico animale che è rimasto nei miei ricordi da piccolo. Momi era un gattone soriano fulvo, praticamente il padrone dell’antica casa dove era nato e dove eravamo nati anche noi. Una casa davvero antica, dieci stanze con i soffitti sorretti da travi di legno grezzo che praticamente erano dei tronchi d’albero incastrati alle pareti. Per salvare la vista, sul soffitto veniva inchiodata una rete di tela su cui era poi incollata la carta. In una casa così fatta era necessaria la presenza di un gatto perché ogni tanto nell’intercapedine si sentiva camminare qualche topolino e Momi, furtivo, girava per la stanze pronto alla caccia. Momi era molto affezionato ad uno zio che, mi raccontavano, fu mandato in Africa per la guerra. Passò il tempo e, quando questi tornò, Momi lo sentì da lontano e correva impazzito nel largo corridoio fino al balcone e le feste furono tante. Momi giocava a nascondino con questo zio. Attendeva il suo fischio per iniziare la ricerca e lo scovava in genere dietro ad una porta. Un triste giorno Momi ci lasciò e tutto divenne un ricordo che ancora vive dopo tanti anni.
Un gatto soriano simile a Momi
 Pulsante stampa  Pulsante vai a elenco
  
Torna ai contenuti | Torna al menu