Renato. Ascoltando Smetana - Racconti, cultura, collezione, vendita

Vai ai contenuti
Ascoltando Smetana (La Moldava)
Il fiume scorre saltellante,
manda tumulti di gocce
nell’incontro dei sassi
mentre schizzano vapori.
Ancora sullo scoglio
s’avventa e rimbalza
mentre s’acqueta nello spazio
largo del sereno
dove attenua i sui lamenti
e giace nella pace dell’ansa.
Nel verde della sponda
ora si poggia e riverbera
nella luce nebbiosa.

Pensiero mio
nel tuo vagare
sei come un fiume
e tra le sponde t’avventi
e percorri la vita
verso la valle
alla ricerca del sereno.

R.Gioja 20 novembre 2021
Torna ai contenuti